Archivi categoria: inediti

sei poesie in Versodove n. 19

In questi giorni esce il numero 19 di Versodove. Un bellissimo numero del quale sono contento di fare parte con sei poesie inedite, una è questa:

*
Qualcuno e i suoi passi
dentro il suono che fa l’alba
una specie di rumore
una sorta di stupore
un momento dopo l’altro
un piede dopo l’altro:
il gabbiano fermo a San Tomà
l’odore di caffè che viene da un bar
il gatto alla Scuola Grande di San Rocco
il ponte dove mi hai aspettato
la prima volta;
credevo di sbagliare strada
e invece l’ho trovata
così mi trovano i canali
che spuntano e non so
se l’acqua applauda
ma mi accompagna.

*

© Gianni Montieri

Annunci

700 (tradotta in spagnolo)

fonte blogsicilia

*

(qualche giorno fa Il Centro Culturale Tina Modotti ha tradotto la mia poesia “700”, pubblicata in origine sul sito di Nazione Indiana) posto tutto anche qui e ringrazio Antonio Nazzaro)

*

700

Settecento diviso sette
fa cento. Sette file da cento.
No, non va bene, ritento.
Settecento diviso cento
fa sette. Cento file da sette
sul lungomare, non ci stanno.
Divido settecento per dieci:
fa settanta, sono morti:
dieci volte settanta, ordinati
sette volte cento, ammassati
cento volte sette paga pegno
di sale e aritmetica è il regno.

*

700

Setecientos dividido por siete
da cien. Siete filas de cien.
No, no está bien, reintento.
Setecientos dividido por siete
da siete. Cien filas de siete
en el malecón, no caben.
Divido setecientos por diez:
diez veces setenta, ordenados
siete veces cien, amontonados
siete veces cien paga prenda
de sal y aritmética es el reino.

*

Gianni Montieri


Poesie inedite

Parigi 2016, foto gm

Parigi 2015, foto gm

Nei giorni scorsi sono uscite alcune mie poesie inedite, tratte dal libro in costruzione, ormai quasi pronto. 5 poesie sono uscite sul sito di Nuovi Argomenti e due sul blog di Viola Amarelli. Raggruppo i link qui sotto per chi volesse rileggerle. Grazie. (gm)

*

700

Settecento diviso sette
fa cento. Sette file da cento.
No, non va bene, ritento.
Settecento diviso cento
fa sette. Cento file da sette
sul lungomare, non ci stanno.

[continua a leggere su Nuovi Argomenti]

*

(a AMC)

Non succede niente a Roma, adesso
è una sirena che spiega sull’acqua
nulla di nuovo lungo il fiume opaco
niente fosse il fango, niente sui ponti

[continua a leggere su ViolaAmarelli]

*


Auto-antologia su Nazione Indiana

amsterdami foto gm

amsterdam foto gm

Un paio di giorni fa su Nazione Indiana è stata pubblicata una mia Auto-antologia, per la rubrica curata da Biagio Cepollaro. Nel post ci sono testi da Futuro Semplice, da Avremo cura e alcuni inediti; inoltre c’è un testo in cui spiego un po’ della mia poetica e l’idea molto concreta, ormai, del libro che verrà.Trovate tutto a questo link: Autoantologia/Nazioneindiana


Milano, ultima

Milano, foto di gianni montieri

Milano, foto di gianni montieri

Milano, ultima

(a Giordano, che sa)

 

Eccola la mia città, di nuovo,
comparire istante dopo istante,
tetto dopo tetto, il giallo
smunto delle case di Lambrate,
le imposte un poco consumate.

[… continua a leggere su Poetarum Silva ]


Avere nove anni (a S.)

parigi, foto gm

parigi, foto gm

 

AVERE NOVE ANNI (a S.)

Ora fai richieste insolite
e dici a tua madre
che vuoi il ciuffo o altro
rispondi svogliato al telefono,
a monosillabi, che stavi giocando,
ti accorgi se ti prendo in giro
ma non sempre, ed è bello
quando non mi scopri
e sembri un po’ più piccolo
ma è un attimo, perché dopo,
anche da così lontano, vedo,
vedo la luce che ti allarga il viso
e riflette una per una ogni ruga
ogni speranza in te riposta
senza che tu me lo abbia chiesto
senza averne il diritto.

© Gianni Montieri


Chiedersi della morte

Parigi, 2015 foto gianni montieri

Parigi, 2015 foto gianni montieri

Chiedersi della morte
– un campo coltivato
con cose che non riconosco,
a sinistra di un centro commerciale,
pianura, si direbbe, e case –

[…] continua a leggere su Atelier


Afa (per L.G.)

berlino foto gm

berlino foto gm

 

Afa
(per L. G.)

L’afa si è installata nella mia testa.
Hai scritto, e ho pensato
a quando si ferma sopra il petto,
le volte in cui capita
di far fatica a respirare:

accade quasi sempre di notte
l’afa preme nel silenzio
o forse fuori passa una moto
e pensiamo all’ansia,
alla paura della morte,
al passato, e invece è afa,
una seccatura estiva.

(inedito 2015)

 

Afe


Due cose (o tre)

DSCI0021

Ho scritto una piccola cosa per #abbiculturadite su Doppiozero, potete leggerla seguendo il link: Due cose (o tre)


700

IMG-20110910-00365

Seguendo il link potrete leggere l’ultima poesia che ho scritto, si intitola 700 è uscita su Nazione Indiana


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: