Raduan Nassar, Il pane del patriarca (su minima&moralia)

1nassar (1)

Raduan Nassar, Il pane del patriarca, edizioni sur 2019, traduzione di Amina Di Munno

*
Gli occhi volti al soffitto, la nudità nella stanza; rosa, azzurra , o violacea, la stanza è inviolabile; la stanza è individuale, è un mondo, stanza cattedrale, dove nelle pause dell’angoscia si coglie, da un acerbo stelo, nella palma della mano, la rosa bianca della disperazione, poiché fra gli oggetti che la stanza consacra ci sono per primi gli oggetti del corpo.

Leggi l’articolo su minima&moralia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.