Dorothy Allison, Due o tre cose che so di sicuro (su HuffPost)

cover

“«Ora vi racconto una storia», sussurravo alle mie sorelle, nascosta insieme a loro dietro le colline di terra rossa coltivate a fagioli e file su file di piante di fragole”.

Ho appena chiuso il memoirDue o tre cose che so di sicuro di Dorothy Allison (Minimum Fax, 2019, trad. di Sara Bilotti), si tratta di un piccolo gioiello del racconto e della memoria, del confronto con questa, di come si porti a galla un dolore, di come lo si misuri, di come – infine – lo si indossi. È un memoir familiare e universale.

Dorothy Allison, autrice del bellissimo romanzo La bastarda della Carolina (Minimum Fax 2018, trad. S. Bilotti), di cui abbiamo parlato proprio qui su Huffpost, qualche tempo fa, ci porta alle origini di quella storia, sposta le tende della fiction e ci fa entrare in casa. [continua a leggere su Huffpost]

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.