Avremo cura – recensione di Viola Amarelli

Avremo cura - copertina completa

 

“Avremo cura” recita il titolo di questa seconda raccolta di Gianni Montieri (Zonacontemporanea, 2014), indicando già uno dei temi dominanti nei testi, gli affetti, che si dipanano progressivamente lungo tutto il corso del libro, quasi a salvacondotto e tenda di un nomadismo al tempo stesso voluto e subìto.

Le due sezioni del libro – rispettivamente “avremo cura” e “ (sud) in caso di morte” – sono le due stazioni del viaggio di Montieri, un’andata e un ritorno, come precisato nelle note finali dell’autore, a delineare sfaccettature di uno spazio-tempo tanto più sospeso quanto più apparentemente narrato. [continua a leggere su Viomarelli

Annunci

I Commenti sono disabilitati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: