Archivi del mese: novembre 2013

Se posso telefonare…

biennale 2010 - foto gm

***

Se posso telefonare a mia madre,
a mio padre, e chiedere da routine
come state? Che fate? Credimi
è per culo, se mia sorella sta bene
se riesce a uscire e a entrare da casa,
prendere suo figlio a scuola, convinciti,
è per culo. La terra dove lo tengono
il culo, quello vero, non è terra
è modificata da altro materiale,
scarto territoriale altrui, dal saldo
positivo su conti correnti sconosciuti.
Se passa l’autobus in orario, segnatelo,
è per culo, se la vicina quarantenne
muore troppo presto è chimica.
Arrivare in tempo al lavoro o non morire
hanno lo stesso numero di probabilità.
Restare vivi è culo, è matematica.

(dalla raccolta inedita AVREMO CURA)


Luigi Socci – Il rovescio del dolore (appunti su un libro che non c’era)

Poetarum Silva

socci

Luigi Socci – Il rovescio del dolore (appunti su un libro che non c’era)

Italic pequod, 2013 – euro 10,00

 

Il Libro che non c’era: Quello che voglio fare è dirvi la storia di un libro che non c’era e che ora c’è.  E siccome questo libro ci ha messo parecchio ad esserci non ve la posso raccontare come se fosse una recensione normale, anche se arrivati in fondo, come vedrete, di una recensione si tratterà. Il tempo è relativo. Prendiamo il caso di questo libro e analizziamolo sotto due punti di vista. Secondo il punto di vista del lettore appassionato di poesia, che si informa, che va ai reading, questo libro ci ha messo troppo a uscire. Perché il lettore appassionato di poesia conosce e segue il Socci poeta da molto e si domandava: certo che sarebbe pure arrivato il momento che il buon vecchio Socci raccogliesse tutte…

View original post 732 altre parole


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: