Lettere aperte al fronte brasiliano #47

parigi 2012 - gm

 

Chi fissa un punto con lo sguardo
– come quest’uomo forse arabo
seduto sulla collina di Villa Litta –
guarda più lontano di quel che vede
stando a gambe incrociate guarderà
molto più in là dello spazio che cade
dietro il muro, oltre la Bovisa, oltre
il cerchio della novanta/novantuno
fissa un punto che dev’essere casa.

***
(inediti 2013 -gm)

Annunci

I Commenti sono disabilitati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: