Lettere aperte al fronte brasiliano #32

parigi 2010 - foto gm

Creo scompiglio, sposto le cose
a caso, il mio insopportabile
ordine dei fattori domestico
dettato soltanto dalla pigrizia
ecco le tue scarpe, le prendo
le dispongo come soldatini
sul parquet, mi accerchiano
mi siedo a gambe incrociate
le guardo, rido, mi arrendo.

***

(inediti 2013 – gm)

Annunci

2 responses to “Lettere aperte al fronte brasiliano #32

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: