Lettere aperte al fronte brasiliano #2

parigi pompidou 2012 - foto gm

Ci sono cose da imparare dal cane
da quest’estate che non si presenta
passetti laterali, cambi di direzione
di colpo correre in semicerchio
fiutare l’erba, l’aria, in qualche vento
che soffi da ovest sentire la pioggia
del Sudamerica. Per il tuo odore
basta un asciugamano, una tazza
strofinare la faccia sul divano.

Imparo dal cane: ci lasciamo dietro
il cucciolo che annusa e salta
il padrone che conosce ogni risposta.

***
(inediti 2013 – gm)

Annunci

I Commenti sono disabilitati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: