Lettere aperte al fronte brasiliano #1

biennale arte 2011 - foto gm

Leggo Stella Distante, di Bolaño sì,
la copertina è blu come le lenzuola
dormo di traverso, tocco con la testa
il tuo cuscino, tengo i piedi da me.
Non è un libro romantico, poetico
piuttosto come le vetrate infrante
della fabbrica di fronte o i murales
chiudo le imposte, tu cosa guardi?
Quale notte scende a Sampa
quale buio oltre le finestre.

***

(inediti 2013 – gm)

Annunci

I Commenti sono disabilitati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: