Lettere aperte al fronte uruguaiano #2

biennale arte 2011 -foto gm

Plaza Independencia a pochi metri
da Plaza Constitución, in spagnolo
i nomi dei luoghi hanno più forza
in lingue che non conosco suona
sincero l’essersi liberati da qualcosa

la scritta della nuova Esselunga
si vede fin dalla Comasina, forse
da più lontano ancora, il tutto
sotto casa, la nostra indipendenza
la esse di un supermercato
il simbolo più vicino all’infinito.

******
(inediti 2013 – gm)

Annunci

3 responses to “Lettere aperte al fronte uruguaiano #2

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: