Gene-razionale #1

berlino 2011 - foto gm

Mi pare, in conclusione, di non essere
accaduti, generazione attraversata
mai contata, decisa da altri, chiusi
su noi stessi in attesa di un tempo
non a venire, di una laurea, un voto
scambi di baci o carezze, pioggia.
Soprattutto lontananza dalle cose
ideologie rimasticate, mutui variabili
posti in doppia fila, workstation,
in mano un numerino e far la coda.

In attesa di un posto, un dove stare,
di un tram che spunti in piena notte
da dietro una curva, da una nebbia.

************

(c) gianni montieri -inediti 2013

Annunci

6 responses to “Gene-razionale #1

  • francescagarrisi

    “in attesa di un tempo non a venire”.
    i tempi che stiamo vivendo hanno la stessa subdola tossicità delle minuscole schegge di vetro che si conficcano nel piede e tu ignara, perchè cammini e loro son troppo minuscole per riuscire a vederle

  • Anna Maria Curci

    porto questi versi con me, Gianni, segno di una visione ben chiara di binari e di destinazioni (imposte illusorie ingannevoli, in buona compagnia con le “ideologie rimasticate”) e opposizione non urlata, ma a occhi aperti l’attesa del tram che “spunti in piena notte”, mi par di leggere, sta per ‘non vi avranno, allora’:

    in mano un numerino e far la coda.

    In attesa di un posto, un dove stare,
    di un tram che spunti in piena notte
    da dietro una curva, da una nebbia.

    • gianni montieri

      Cara Anna Maria, a volte mi pare che sia così (“non ci avranno”) altre, invece, mi pare che si siano passate troppe notti sulle fermate sbagliate, lungo linee morte.
      lettura aperta.

      grazie

  • Guidu Antonietti di Cinarca

    Gianni Montieri : un Dante désenchanté, un Pasolini résigné ? Non un Pavese du 21ième siècle !

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: